Skip links

L’ economia è divorata da un cancro: la frode e la truffa fiscale

L’ economia è divorata da un cancro: la frode e la truffa fiscale

Abbiamo denunciato questa vergogna a inizio legislatura, ma ora vogliamo che il Consiglio europeo si dia una mossa su alcuni punti che riteniamo fondamentali. Chiediamo, innanzitutto, che nei bilanci delle multinazionali le informazioni finanziarie siano riportate paese per paese. È giusto che i cittadini sappiano dove le multinazionali fanno i profitti perché è in quel paese che devono pagare le tasse. Vogliamo, poi, una definizione chiara e credibile di paradiso fiscale. L’attuale lista preparata dall’OCSE contiene un solo paese, Trinidad e Tobago. È ridicolo! infine, chiediamo una sanzione per chi fa il furbo. Le autorità competenti devono sospendere o revocare le licenze bancarie delle istituzioni finanziarie e dei consiglieri finanziari che aiutano ad organizzare le frodi. Se non vogliamo sciupare quel margine di fiducia che abbiamo, il Consiglio europeo deve dare una risposta credibile ai cittadini. Intervento in Parlamento europeo riunito in seduta plenaria per discutere dello scandalo Paradise Papers.